Feb 26, 2022
114 Views
Commenti disabilitati su Una settimana con l’Instant 2 Solar

Una settimana con l’Instant 2 Solar

Written by

A febbraio 2020 acquistai il primo smartwatch tracker dopo che il fitbit, che mi accompagnava dal 2013, aveva ceduto irrimediabilmente. Non avevo voglia di spendere soldi con smartwatch costosi così optai per un Honor Band 5. Cercavo uno strumento che permettesse di registrare anche i dati GPS oltre al monitoraggio dei passi e altri dati.

Il setup iniziale non fu proprio immediato, vista la gestione con un software Huawei, ma alla fine risolsi tutti gli intoppi di aggiornamenti e collegamento con lo smartwatch. L’Honor Band 5 è risultato un ottimo strumento per monitorare i passi, ma la funzione GPS e registrazione tracciati è disponibile solamente via App da smartphone e questo mi ha immedaitamente limitato nell’utilizzo di questa funzione. Il Band 5 registra anche altri dati che ho trovato utili, come la qualità del sonno, la frequenza cardiaca (non di continuo), la % di SpO2 e la funzione di ricerca del cellulare che è risultata più utile del previsto.

Dopo 2 anni però il software di gestione dei dati (Huawei ID) ha iniziato a darmi dei problemi di aggiornamento e di collegamento, forse più dovuto al fatto che uso ancora un Samsung S6 e non per colpa del software in sé. L’account non si collegava, il sistema non salvava più i dati e dopo un aggiornamento il software di gestione va in crash continuo, anche se lo smartwatch continua a funzionare egregiamente. La durata delle batteria è rimasta pressoché invariata, circa 10 giorni.

Visto che mi piace salvare i percorsi che faccio e la limitazione del Band5 dell’uso del GPS solo con il cellulare, usavo un Garmin Edge 500 che avevo preso nel 2011 per tracciare i miei percorsi in bici e integravo i dati del percorso con i dati del Band 5. Un paio di settimane fa ho iniziato a cercare un sistema che mi permettesse di gestire il tutto in modo più lineare e senza troppi passaggi e notai sul sito della Garmin l’imminente uscita dell’Instict 2 Solar che di fatto racchiude tutte le mie necessità; tracciamento GPS, passi e altri dati in tempo reale oltre ad avere una tra le caratteristiche che mi piace di più, ovvero la carica solare.

La prima carica l’ho eseguita la sera di venerdì 18 febbraio e al momento della scrittura di questo post è al 25% con una camminata tracciata e i sensori di monitoraggio tutti attivi. In questi giorni sono stato quasi sempre in aula e poco all’esterno, a parte la prima camminata registrata domenica 20 febbraio che ha ricaricato circa il 4% in una giornata non particolarmente soleggiata, delle riprese esterne per circa 2 ore in zona alberata (ricarica circa 2%) e ieri in 10 minuti di esposizione al sole mentre aspettavo all’esterno un appuntamento di lavoro ha ricaricato il 5% (da 35% a 40%).

In questo momento li sto indossando tutti e due per fare un test relativo ai sensori e i dati non si discostano di molto. Sembra che l’Instant2 dopo una fase iniziale di conteggio errato si sia calibrato al passo e ai miei movimenti, forse è sono una sensazione ma all’inizio registrava un numero di passi spropositato mentre ora rileva i passi in modo più corretto.

https://connect.garmin.com/modern/activity/embed/8329637199

Article Tags:
· · ·
Article Categories:
Blog